Rendiconto Economico Parrocchiale del 2020

L’anno appena trascorso è stato estremamente difficile per la grave situazione sanitaria causata dalla pandemia che ha avuto conseguenze pesantissime sull’economia e ha colpito fortemente la vita delle persone e le relazioni sociali.

Il rendiconto parrocchiale, al 31/12/2020, pur evidenziando un risultato negativo di -1.450,00 €, considerando il contesto emergenziale è da ritenersi positivo. È addirittura migliore del risultato di gestione 2019 (-7.670,17 €).

Nei primi mesi del 2020, a seguito del lockdown con il conseguente blocco delle Celebrazioni e di ogni attività pastorale (avvenuto il 7/3/2020), la situazione si è presentata critica per mancanza di entrate dovendo comunque onorare gli impegni già maturati nei confronti dei fornitori.

Fortunatamente, con una certa gradualità e grazie alla generosità e attenzione della Comunità è ripreso il flusso delle offerte. La Diocesi, inoltre, ci ha supportato con un finanziamento a fondo perduto di 7.000,00 € provenienti dai fondi 8×1000 CEI erogati per far fronte al disagio delle comunità. Questo intervento unito a una forte diminuzione dei costi, in parte dovuto alla ridotte attività pastorali ed in parte volutamente contenuti, ha generato un sostanziale riequilibrio economico-finanziario.

Un elemento molto significativo è che abbiamo visto incrementare in maniera del tutto inaspettata le donazioni alla parrocchia fatte tramite lo strumento del bonifico e la carta di credito. A questo link trovate le indicazioni in merito.

Tradotto in cifre, anche se nel 2020 abbiamo contabilizzato meno entrate rispetto al 2019 (-18.931,58 € che diventano -11.931,58 € considerando il contributo della Diocesi), i minori costi rispetto al 2019 sono stati significativi: €-18.206,16.

Nel 2020 chiaramente non è stato possibile intraprendere nessun lavoro di ristrutturazione o manutenzione come a suo tempo programmato, anzi ciò che avevamo iniziato ad accantonare è stato utilizzato per fronteggiare le necessità di liquidità dovute alla situazione emergenziale.

È da notare nel rendiconto di quest’anno un forte incremento dei fondi erogati per attività di assistenza e sostegno alle persone e famiglie nel bisogno. La Caritas Parrocchiale ha visto aumentare esponenzialmente il numero di utenti che vi si sono rivolti.

In termini economici la Caritas Parrocchiale e le attività di distribuzione pacchi viveri hanno avuto disponibilità finanziarie per 18.872,00 € con un incremento di €10.943,00 rispetto al 2019 (il +138%!)

Il nostro Centro d’ascolto Caritas nel 2020 ha incontrato circa 3.000 persone. I volontari hanno distribuito circa 140 pacchi viveri ogni 15 giorni a famiglie in difficoltà non interrompendo il servizio anche nei periodi più duri del lockdown. Inoltre in collaborazione con il Comune abbiamo distribuito alimenti a circa 100 famiglie con cadenza settimanale per un periodo di 4 mesi. Tutto ciò è stato possibile con il sostegno della Comunità che ha contribuito per 10.132,00 € e il sostegno di Istituzioni private che sono intervenute per finanziare l’acquisto dei viveri per 8.740,00 €.

Anche se sembra d’intravedere uno spiraglio di luce all’orizzonte i mesi a venire non saranno certo più facili. Contiamo quindi nell’aiuto di tutta la comunità per far fronte alle spese di mantenimento della nostra chiesa e per aiutare la Caritas Parrocchiale ad aiutare le famiglie e a distribuire i pacchi viveri.

A questi link trovate il Prospetto affisso in chiesa, il Rendiconto presentato in Arcidiocesi e il Bilancio Completo della gestione 2020:

Per ogni chiarimento potete scrivere alla email della parrocchia, io stesso e i membri del CoPAE (Consiglio Parrocchiale per gli affari Economici) siamo disponibili a fornire ogni chiarimento necessario.


don Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *