Mistero e raccapriccio! alla distribuzione del vestiario Caritas Parrocchiale

Vestiario o spazzatura?

misteroIl centro di raccolta vestiario ringrazia per la generosità di tanti che portano gli abiti da distribuire.

Per un mese siamo costretti nuovamente a chiudere la raccolta perché non abbiamo più posto in magazzino.

Si rinnova l’invito a portare vestiti in buone condizioni, lavati e puliti: abiti che voi stessi mettereste ancora indosso.

In tanti portano cose in ottime condizioni. Pochi giorni fa, addirittura, un Istituto Religioso di ha fatto avere svariati sacchi di vestiti suddivisi per tipologia lavati stirati e profumati!

Ma occorre anche ripetere con forze che centro non è un punto di raccolta per materiale proveniente dalla svuotatura delle case.

Se desiderate avere una idea di ciò che arriva assieme al vestiario date una occhiata alla foto allegata a questo articolo… abbiamo diverse ipotesi su cosa sia… ma una sola certezza: sicuramente è una cosa che non si regala e tantomeno è da portare a un centro di raccolta di vestiario.

Le persone che smistano il materiale oltre che a buona volontà necessitano anche si stomaco forte e naso ben abituato a resistere… e questo fa capire lo stato molta roba che arriva.

Già l’anno scorso avemmo modo di pubblicare qualche foto di oggetti, diciamo così, “curiosi” arrivati al centro.

Sul sito trovate due articoli: “Fate la carità” e Ma facciamo la Carità? Riflettiamo sulla raccolta del vestiario” il secondo corredato di interessantissime fotografie.

Per favore facciamo voce di portare materiale in buone condizioni.

Per il resto tutti possono avvalersi delle isole ecologiche del Quadrifoglio.

Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *