Un fiume senza fine


Sabato 28 Ottobre viene distribuito il numero di Novembre del Giornalino Parrocchiale “In Cammino” (scaricabile a questo link: Novembre 2017 Anno XXXI Numero 8).

In questo numero:

  • …un fiume senza fine
  • Pregare per i defunti
  • La Parrocchia ricorda tutti gli amici che, in questo anno ci hanno preceduto nella gloria del Signore
  • Esercizi spirituali nel quotidiano
  • Facciamo silenzio…
  • I “nostri” conti

Di seguito gli articoli di apertura:

Un fiume senza fine

disegno di Giampiero Puliti

…Subito muore il rumore dei passi
come sordi rintocchi…
Segno di vita o di morte?
Non è tutto un vivere e insieme un morire?

Ciò che più conta non è questo, NON E’ QUESTO!!!
Conta solo che siamo eterni,
che dureremo,  che  sopravviveremo…

Non so come,  non so dove…
Ma  tutto perdurerà: di vita in vita,
E ancora da morte a VITA

Come onde sulle balze
Di un fiume senza fine…

 


Davide Maria Turoldo

 

Pregare per i defunti

 La preghiera per i defunti è opera di misericordia.

L’umano è l’unico essere vivente che ha coscienza  della propria morte e vi si ribella.
Gesù ha una buona notizia sulla morte, su questo misterioso incontro con Dio. La morte,  sorella morte,  è  una porta attraverso cui raggiungiamo la dimensione profonda da cui proveniamo. Siamo immortali e tutta la nostra vita consiste nello scoprire il tesoro nascosto nel campo, come un feto che cresce per essere poi partorito nella dimensione della pienezza. Siamo immensamente di più di ciò che appariamo, più di ciò che pensiamo di essere. E Gesù ce lo conferma: si, è proprio così, la tua
vita continua, sboccia, fiorisce, cresce. L’eternità, cioè la vita dell’Eterno, è già iniziata per ciascuno di noi, pensiamo con serenità alla morte per rivedere la nostra vita, per andare all’essenziale, per dare il vero e il meglio di noi stessi.
Pregare, perché.
La preghiera per i defunti è la manifestazione del nostro affetto, del nostro riconoscimento, della nostra  compassione. La preghiera per i defunti che si manifesta in particolare nella celebrazione dell’Eucaristia di suffragio, ha un grande valore perché
coinvolge tutta la comunità  in un gesto di amore che accompagna i nostri fratelli verso la pienezza  in Dio.


da:  Pregare per i vivi e per i morti di Paolo Curtaz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *