San Leonardo Murialdo 1


sacerdote (1828 – 1900)

30 Marzo

Leonardo Murialdo è uno dei tanti santi che hanno impreziosito con la loro vita e le loro opere la città di Torino nello scorso secolo: Giovanni Bosco, Cottolengo, Cafasso … Era nato a Torino nel 1828 da un’agiata famiglia borghese. Ma quando fu in grado di farlo, come i santi suoi conterranei, scelse di condividere la vita dei poveri, diventando il prete dei quartieri più miseri, degli spazzacamini, dei carcerati, dei ragazzi abbandonati. Ebbe a cuore soprattutto la sorte degli operai, spesso vittime di padroni esosi e della loro stessa disorganizzazione. Per loro si batté fornendo anche gli strumenti perché potessero far sentire la loro voce e organizzarsi. Fondò «La voce dell’operaio», che ebbe un ruolo importante nella storia del movimento operaio italiano. Diede vita, assieme ad altri, all’Unione operaia cattolica, un movimento di idee e di azione che troveranno la loro consacrazione nell’enciclica di Leone XIII, la Rerum novarum.

In un tempo in cui ai cattolici non era permesso essere «né eletti né elettori», il Murialdo formò i Comitati elettorali cattolici per favorire il loro ingresso nella vita politica. Prima della morte, che avvenne il 30 maggio 1900, egli diede il suo appoggio alla «democrazia cristiana».

L’avvenire –egli scriveva– è della democrazia, tocca a noi far sì che essa sia cristiana e non demagogica.


Tratto da: P. Lazzarin, Il libro dei Santi, Messaggero di S. Antonio editrice, 2013


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “San Leonardo Murialdo

  • Francesco Leoni

    La Democrazia è stata sostituita dalla partitocrazia. In quella degenerazione, i cristiani, invece di rimanere uniti sono finiti in partiti che ben poco hanno di cristiano. Cosa non si fa per il potere! A qualcuno sono bastati 30 denari. Qual è il prezzo dei nostri contemporanei?
    Da Manzoni: ‘ai posteri l’ardua sentenza’.