2018.12.11 Martedì della II settimana di Avvento

segnalibropec

 

Fermati un attimo e lascia che lo Spirito di Dio ti accompagni nell’accogliere la Parola del giorno.

La Parola di oggi viene dal Vangelo secondo San Matteo.

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Che cosa vi pare? Se un uomo ha cento pecore e una di loro si smarrisce, non lascerà le novantanove sui monti e andrà a cercare quella che si è smarrita?

In verità io vi dico: se riesce a trovarla, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite.

Così è volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda».

Immagina di fare una camminata in montagna con un gruppo di amici. Immerso nelle meraviglie della natura ti distrai ad osservare il paesaggio circostante. Gli altri procedono senza accorgersi che tu sei rimasto indietro. Cosa provi? Solitudine? Paura? Ti fai cogliere dal panico?

Anche se ti può sembrare che il mondo proceda inarrestabile, con i suoi ritmi frenetici, ecco che Gesù si ferma sempre ad aspettarti. Ti sta accanto e ti sostiene in ogni momento, anche in quelli più difficili. Dobbiamo ricordarci infatti che il cristiano non è una figura statica, ma dinamica. Come Bartìmeo (Mc 10,46-52) il cristiano è chiamato a farsi coraggio, a farsi riconoscere e prendere piena coscienza di sé, infine a dirigersi verso Dio perchè chiamato per questo (testualmente:

Coraggio, alzati! Ti chiama.

). In questo brano del Vangelo il Signore ci invita a metterci in cammino per raggiungere gli ultimi, i piccoli, così come Lui ha fatto con noi. Egli infatti si preoccupa più per la sola pecorella smarrita, piuttosto che per l’intera parte di branco che lo ha seguito. La vita può porci innanzi degli ostacoli e delle prove da cui non sempre possiamo uscire vincitori; l’importante è ricordarsi sempre della presenza del Dio della Vita, della Speranza, della Carità e dell’Amore, che vince ogni sconfitta. Cerca di accogliere Gesù in ogni momento della giornata, sii terreno fertile per la Sua Parola.

Gesù è sempre presente nella nostra vita, dai momenti di gioia a quelli più bui in cui saremmo tentati di mettere tutto da parte e chiuderci nel nostro dolore. Spetta a te renderti conto della Sua presenza nella Tua vita. Pensa ai momenti in cui ti sei discostato dal Suo cammino, come sei tornato sulla strada? Accogli gli ultimi, coloro che vivono nel dolore, nella malattia, nella sofferenza? Ti sei mai sentito perso, abbandonato, solo, fuori dal gruppo?

Chiedi allo Spirito Santo che ti aiuti a riscoprire il volto di Dio nella tua vita.

Gloria al Padre e al Figlio, e allo Spirito Santo.

Com’era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli.

Amen.


Commento di Lorenzo Braccini

Voci narranti di Elisa Chiofalo e Alessandro Piscopo

Musica di Chris Tomlin ft. Kari Jobe: Revelation Song

Ispirato a bannermwd

Torna a Prego e Cammino.

Un commento su “2018.12.11 Martedì della II settimana di Avvento”

  1. Carissimi ragazzi, io sono una nonna della Parrocchia… Vi ringrazio tantissimo per tutto quello che dite e fate. Il Signore vi ricompenserà. Sapeste quanta speranza luce e calore trasmettono lo vostre parole ad una persona che vive nel crepuscolo e sa che verrà la notte. VOI PORTATE IL SOLE PIÙ CALDO E LUMINOSO. Grazie… nonna ELDA

Rispondi a Elda Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *